Caltanissetta, 15enne aggredito da un gruppo di coetanei a pugni e bottigliate all’uscita di scuola

Il ragazzo stava per tornare a casa quando è stato accerchiato: i medici lo hanno dimesso con quattro giorni di prognosi

Lo aspettavano fuori dalla scuola, vicino alla Minicar che lo avrebbe riportato a casa. Alla fine delle lezioni un 15enne, studente di un liceo scientifico di Caltanissetta, sarebbe uscito dall’istituto per tornare a casa ma prima di riuscire a salire a bordo del suo mezzo sarebbe stato avvicinato e aggredito da un gruppo di coetanei. I ragazzi lo avrebbero accerchiato per poi colpirlo in testa, con pugni e con una bottiglia, e non è ancora chiaro quali siano le ragioni che hanno spinto il branco ad agire. L’aggressione è avvenuta in pieno giorno, in una via trafficata della città e sembrerebbe che nessuno sia intervenuto per fermare i ragazzi o soccorrere il 15enne, che successivamente è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia. I medici lo hanno dimesso con quattro giorni di prognosi.


Foto di copertina: ANSA/FRANCO SILVI | Foto di repertorio


Continua a leggere su Open

Leggi anche: