È morto Fabian O’Neill, ex trequartista di Cagliari e Juventus: aveva 49 anni

Il giocatore uruguaiano lottava da anni contro l’alcolismo: si è spento il giorno di Natale in un ospedale di Montevideo

Un trequartista dal «genio puro, cristallino, come i diamanti più preziosi». Il Cagliari ricorda così Fabian O’Neill, calciatore morto a Montevideo il giorno di Natale. Si è spento all’età di 49 anni, dopo aver lottato a lungo contro l’alcolismo. Ieri, 24 dicembre, l’uruguaiano era stato ricoverato in ospedale a causa di un’emorragia, ma questa volta le cure non sono riuscite a salvare l’ex giocatore. Dopo il suo ritiro dal mondo del calcio, la salute di O’Neill è stata compromessa dall’abuso di alcol, una dipendenza che l’ha costretto a diversi ricoveri e interventi. «Ci hai fatto innamorare della tua classe, Cagliari non ha mai smesso di voler bene al suo Mago con la “10” sulle spalle. Riposa in pace, Fabian. Per sempre uno di noi», scrive la società rossoblù sui social. Era il 1995 quando la squadra sarda acquistò O’Neill dal Nacional. Dopo cinque anni in Sardegna, passò nel 2000 alla Juventus: l’uruguaiano fu acquistato alla cifra di 20 miliardi di lire. A causa di un rendimento altalenante, nel gennaio 2002 fu ceduto al Perugia, nell’ambito dell’operazione Baiocco. Dopo sei mesi tornò al Cagliari, ma la stagione in Sardegna fu deludente. Così nel 2003, a soli 29 anni, annunciò il suo ritiro dal calcio. Nonostante ciò, il Cagliari l’ha inserito nella sua Hall of Fame.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: