Spagna, la battaglia degli infarinati: dal finto colpo di stato al lancio di farina e uova – Foto e video

I cittadini di Ibi hanno finto di prendere il controllo del governo locale e stabilito leggi assurde: le immagini della tradizionale festa che ha più di 200 anni

Come da tradizione, il 28 dicembre in Spagna si festeggia la festa degli infarinati. Più precisamente, nella città di Ibi, in provincia di Alicante. La festa è una sorta di Carnevale anticipato, dura un giorno e i partecipanti, chiamati gli Enfarinats (infarinati), simulano un colpo di Stato. Vestiti con abiti militari, sotto fuochi d’artificio, oggi si sono lanciati circa 10mila uova e 600 kg di farina. Hanno finto di prendere il controllo del governo locale e stabilito leggi assurde, come ad esempio una serie di sanzioni a chi cammina sui marciapiedi. Solitamente, una volta conquistata la città e destituito il governo, eleggono un sindaco e fanno un’assemblea. Alcuni degli infarinati, entrano nei negozi e chiedono una tassa, spesso pagata realmente. Il ricavato poi va in beneficienza. Questo finto colpo di stato viene festeggiato da 200 anni ed è parte delle celebrazioni legate al giorno della Strage degli innocenti, il giorno in cui – secondo il Vangelo – il re della Giudea, Erode, ordinò il massacro di tutti i neonati per riuscire a uccidere Gesù


TWITTER | Al Jazeera / Battaglia degli infarinati, 28 dicembre, Spagna
TWITTER | Al Jazeera / Battaglia degli infarinati, 28 dicembre, Spagna
TWITTER | Al Jazeera / Battaglia degli infarinati, 28 dicembre, Spagna
TWITTER | Al Jazeera / Battaglia degli infarinati, 28 dicembre, Spagna

Foto di copertina: Al Jazeera


Continua a leggere su Open

Leggi anche: