Torino, 22enne partorisce con un tumore su cuore e polmone: salvi lei e il bambino

Qualche mese dopo il parto la ragazza si è dovuta sottoporre al delicatissimo intervento di rimozione alle Molinette

A 18 anni le diagnosticarono un sarcoma del torace, diffuso alle ossa, un tumore diffuso sulle pareti dei tessuti di cuore e polmone sinistro. La chemio e la radioterapia avevano eliminato le metastasi ma la massa tumorale era troppo vicina agli organi vitali per essere eliminata. Poi la scoperta della gravidanza e la consapevolezza di avere davanti nove mesi difficilissimi, per lei che già si affatica a svolgere le attività più quotidiane. A 22 anni decide quindi di affrontare questo percorso, sapendo che durante il parto il suo cuore potrebbe cedere. E invece il cesareo va bene, il bambino nasce sano all’ospedale Sant’Anna della Città della Salute di Torino e mamma e figlio vengono dimessi. Pochi mesi dopo però la ragazza inizia ad avere un affaticamento polmonare, l’operazione – seppur pericolosa – non è rinviabile. E così l’equipe medica delle Molinette la opera, per 6 ore, riuscendo a salvarle la vita, preservando il cuore e ripristinando la piena funzionalità del polmone sinistro. Ancora dieci giorni in osservazione, poi la neo mamma è potuta tornare a casa e un mese dopo il suo cuore ha ripreso a battere normalmente e il respiro è tornato regolare.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: