Ladispoli cancella il concerto di Jovanotti per le proteste degli ambientalisti

di OPEN

La protesta degli ambientalisti costringe il Comune ad annullare la tappa del Jova Beach tour, previsto per la prossima estate. Ma su Facebook mette un post di fuoco: “Ha prevalso la prepotenza di chi, da dietro una tastiera, ha aspramente criticato un’iniziativa che avrebbe consentito a Ladispoli di essere l’ombelico del mondo…”

E’ diventato un piccolo caso l’esclusione di Ladispoli dal nuovo tour di Jovanotti. La spiaggia  del litorale laziale era stata inserita nel tour Jova Beach party 2019, tutto dedicato a live nelle spiagge italiane.

 

Ladispoli, però, all’ultimo secondo è uscita dal cartellone per la protesta degli ambientalisti cittadini, e in particolare della Lipu, particolarmente preoccupata per la sorte del parco lacustre poco lontano dalla città, quello di Torre Flavia. Secondo la Lega italiana protezione uccelli, il rumore avrebbe potuto disturbare i volatili. Il sindaco Alessandro Grando, dopo qualche resistenza, ha deciso di rinunciare all’iniziativa. Ma su Facebook ha riversato tutta la sua amarezza: “Ha prevalso la prepotenza di chi, da dietro una tastiera, senza avere la ben che minima idea della cura con cui era stato progettato il tutto, ha aspramente criticato a prescindere un’iniziativa che avrebbe consentito a Ladispoli di essere l’ombelico del mondo”.

LADISPOLI POTEVA ESSERE L'OMBELICO DEL MONDO PER UNA SERA, PERSA UN'OCCASIONE UNICA Sono a dir poco amareggiato nel…

Posted by Alessandro Grando on Wednesday, December 19, 2018

E ancora: “È assurdo che per anni la palude sia stata a dir poco violentata da una serie di azioni ed eventi incontrollati, che ancora permangono e sono ben visibili, e tutto questo nel silenzio generale di chi oggi si erige a paladino della difesa dell’ambiente”.

A quello che spiegano gli ideatori del Jova Beach tour 2019, nel corso dell’estate in ogni spiaggia che aderisce al progetto sarà organizzato un evento che dura tutta la giornata, con ospiti diversi e Lorenzo Cherubini sia alla consolle, sia sul palco con la band. Insomma, un’occasione che i fan aspettano da tempo e a cui lo stesso musicista tiene molto. Anche la parte “green” è stata prevista fin dal principio, con l’adesione del Wwf all’intero tour che sarà completamente plastic free.

Dopo lunghe trattative, appunto, la data di Ladispoli/Torre Flavia è stata annullata. Questa mattina il sindaco ha chiuso la polemica con un nuovo post: “La questione Jovanotti ormai è archiviata, non ci pensiamo più. Continuiamo a lavorare per tirare fuori la nostra città dalla palude (mentale) in cui qualcuno ci vorrebbe relegati. Niente è impossibile, basta volerlo, e io penso ancora positivo!”

Il musicista ha annunciato la rinuncia sui social: “Ciao #ladispoli sarebbe stato bellissimo”.

Leggi anche: