Di Maio: “Possibile un nuovo boom economico”. Ma la produzione industriale crolla

Il vice-premier sul palco degli Stati generali dei consulenti del Lavoro ostenta ottimismo: «Negli anni ’60 abbiamo costruito le autostrade, oggi creiamo le autostrade digitali»

Nel mese dinovembre,la produzione industriale è crollatadell'1,6% rispetto all'anno precedente. Un dato così non si registrava dal 2014. La cosa più preoccupante è che il calo è diffuso in tutta Europa: numeri similiper la produzione in Francia, Germania, Spagna e Gran Bretagna. A riportarlo, il reportpubblicato l'11 gennaio dall'Istat.

Nonostante ciò, il vicepremier Luigi Di Maio ha mostrato un forte ottimismo per la crescita italiana.Intervenendo agli Stati generali dei Consulenti del lavoro a Roma, ha detto di credere che «un nuovo boom economico possa nascere, come negli anni '60 abbiamo costruito le autostrade, oggi creiamo le autostrade digitali».