Erotismo e pornografia: come sta evolvendo il sesso che vediamo

no video src

Cambia il mondo e cambia anche l’eros: due registi di due generazioni diverse tracciano le evoluzioni (e le involuzioni) della carnalità su pellicola  

Cosa è normale e cosaè tabù?La norma definisce ciò che ne esula, e viceversa. Costumi e morale sono in costante trasformazione, ciò che era considerato scandaloso in passato adessonon lo è più, nella stessa misura in cui comportamenti di ieri potrebbero essere inconcepibilinella società odierna.


La sessualità – dall’identità di genere all’atto pratico – è uno dei metri più efficaci con i quali valutare i cambiamenti che investono noi e la società in cui viviamo. Nella cornice delFish&Chips Film Festival di Torino, quarta edizione del festival del cinema erotico ospitato nello storico Cinema Massimo, ci siamo confrontati con Davide Ferrarioe Ilaria Panero, rispettivamente affermato regista e giovane esordiente.

 

Tra i film di Ferrario ha un posto di riguardoGuardami, pellicola del 1999 ispirata alla vita di Moana Pozzi, presentato al festival a venti anni dalla prima uscita; Ilaria Paneroha partecipato con Innocente, un corto in stop motion, frutto di sei mesi di lavoro e due anni di riflessioni sulle nuove forme dell’erotismo.

Se da un lato l’eros si apre sempre più alle donne, come dimostrato dalle statistiche del 2018 di Pornhub, lo sconfinato mercato pornografico sul web rischia di aggravare ancora di più i pericoli, in termini di salute psicologica , nei quali incorrono attrici (e attori!). È possibile pensare erotismo e pornografia senza la mercificazione dei corpi? C’è spazio nel mondo dell’eros per protagonisti normali? Anna MoanaRosa Pozzi sarebbe potutadiventareMoanaoggi, a un quarto di secolo dalla sua scomparsa?

Per quanto possiamo sentirci smaliziati, l’attività più antica (e piacevole) che conosciamo presenta ancora più domande che risposte.

Leggi anche: