Casa Bianca: «L’autore della strage delle moschee va accostato a Pelosi e Ocasio-Cortez»

Il capo ad interim dello staff del presidente Usa ha anche sottolineato che Trump non è un suprematista bianco

«Più che dipingere Brenton Tarrant come supporter di Donald Trump, bisogna guardare ai suoi passaggi eco-terroristici nel suo manifesto e allinearlo con Nancy Pelosi o Alexandria Ocasio-Cortez». A fare questa affermazione è il capo ad interim dello staff della Casa Bianca.

Mick Mulvaney, subentrato dopo le dimissioni di John Kelly – nel tentativo di difendere Donald Trump per non aver solidarizzato con la comunità musulmana, dopo gli attentati alle moschee, e di essersi espresso solo nei confronti dei neozelandesi- ha anche detto che «il presidente non è un suprematista bianco».

Donald Trump ha chiesto inoltre il ritorno in tv della conduttrice conservatrice Jeanine Pirro – che era stata sospesa da Fox per le sue dichiarazioni islamofobiche – e ha invitato anche a sostenere Tucker Carlson, un altro pioniere della destra razzista e omofoba, nonché punto di riferimento dei suprematisti bianchi, a quanto dicono esperti e organizzazioni anti razziste.