POLITICA :

Marino contro Orfini: «Basta falsità. Farò una causa civile per il risarcimento danni»

L’ex sindaco di Roma ha annunciato all’agenzia di stampa Dire che porterà in tribunale l’ex presidente del Partito Democratico: «Sono stanco di continuare a sentire falsità, insulti e termini come “incapace”»

Ignario Marino farà causa aMatteo Orfini. Lo ha annunciato nella serata di oggi, 12 aprile, ai microfoni di RadioRadio. L'ex sindaco di Roma è stato assolto dalla Corte di Cassazione dalle accuse di falso e peculato nella vicenda dei cosiddetti "falsi scontrini". In seguito all'incriminazione Marino aveva abbandonato il Campidoglio. Nell'ottobre del 2015 26 consiglieri, tra cui quelli del Pd,si dimisero dall'Assemblea capitolina, provocando lo scioglimento della giunta.«Sono stato pugnalato – disse Marino nella conferenza stampa d'addio – ma il mandante è solo uno».

Dopo l'assoluzione Marino aveva attaccato:«Hanno vinto la verità e la giustizia. Era ora. La sentenza della Cassazione non rimedia ai gravi fatti del 2015, alla cacciata di un sindaco democraticamente eletto e di un'intera giunta impegnati senza fare compromessi per portare la legalità e il cambiamento nella capitale d'Italia. Una ferita per la democrazia che non si rimargina».

Oggi arriva l'annuncio nei confronti di Matteo Orfini, all'epoca dei fatti commissario del Pd romano, che nelle scorse ore aveva detto di non doversi scusare con Marino:«La scelta di sfiduciarlo – aveva scritto inpost su Facebook -non era legata all'inchiesta. Marino non era adeguato a quel ruolo, stava amministrando male Roma, la città era un disastro».

«Orfini dice che ho governato male? Non voglio dare giudizi sulle persone, ma mi dispiace che il Pd debba soffrire la presenza di persone non in grado di fare un’analisi corretta», ha dichiarato oggi Ignazio Marino a RadioRai. «In Italia c’è un grande popolo democratico che crede nei valori della democrazia e della sinistra, a livello personale però sono un po’ stanco di continuare a sentire falsità, insulti e termini come ‘incapace’».

Per quanto riguarda l'intenzione di adire le vie legali nei confronti di Matteo Orfini ha specificato: «Ne ho discusso con i miei avvocati e credo nell’azione civile, perché la querela finisce con una sentenza, mentre la causa richiede un risarcimento monetario».