Governo, Paragone duro su Conte: «Lui non durerà, ma la legislatura sì»

E sul M5s: «Penso che così non funziona. Quando perdi 6 milioni di voti non devi fare un processo al capo politico ma all’intero Movimento, io mi ci metto dentro per primo»

Ospite di Lucia Annunziata, durante la trasmissione di Rai3 In mezz’ora in più, il senatore Gianluigi Paragone affonda il colpo sul governo giallorosso. O meglio: sul suo premier Giuseppe Conte che per lui «non durerà, ma non credo che finisca la legislatura».

Durante l’intervista, Annunziata cerca di analizzare il futuro del Movimento e chiede a Paragone di tirare un bilancio di quanto fatto dal partito fino a questo momento: «Penso che così non funziona, non funziona quella che è la missione storica del Movimento».

Il senatore rincara allora la dose: «Quando perdi 6 milioni di voti non devi fare un processo al capo politico ma all’intero Movimento, io mi ci metto dentro per primo», dice.

L’ex giornalista televisivo definisce poi una boutade la notizia secondo cui Di Maio starebbe pensando a una nuova forza politica.

Mentre sul cavallo di battaglia dei Cinque Stelle – il reddito di cittadinanza – Paragone fa mea culpa: «il reddito di cittadinanza non l’abbiamo saputo costruire perché abbiamo accelerato troppo».

Leggi anche: