Sigarette elettroniche, il sospetto dell’agenzia per la salute Usa su morti per svapo: «Vitamina E acetato forte causa malattie»

É stata identificata come una «causa molto forte» nelle malattie collegate all’uso delle sigarette elettroniche

Secondo l’agenzia americana per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc), la vitamina E acetato – l’ingrediente aggiunto ai prodotti a base di tetraidrocannabinolo (Thc), uno dei maggiori principi attivi della cannabis – è stata identificata come una «causa molto forte» nelle malattie collegate alle sigarette elettroniche che negli Usa hanno fatto ammalare 2051 persone, mentre le vittime sono almeno 40.

E non è finita qui: il Cdc ha lasciato aperta l’ipotesi che altre sostanze chimiche o tossine possano causare gravi malattie respiratorie.

Cosa è stato scoperto

«Per la prima volta abbiamo scoperto una potenziale tossina di preoccupazione, la vitamina E acetato, in campioni biologici di pazienti» con danni polmonari legati all’e-cig.

A parlare è Anne Schuchat, numero due dell’agenzia per il controllo e la prevenzione delle malattie, basandosi sull’analisi di campioni di fluidi presi dai polmoni di 29 pazienti malati, dove sono stati trovati composti della vitamina.

I campioni, ha concluso Schuchat, «hanno fornito la prova della presenza di vitamina E acetato nel sito principale delle lesioni ai polmoni».

Leggi anche: