Il Financial Times ha la prima direttrice donna dopo 131 anni

L’indicazione di Khalaf interrompe una tradizione in casa FT non certo all’avanguardia sul fronte della parità di genere

Il Financial Times, giornale economico punto di riferimento della City, ha annunciato oggi la nomina del suo primo direttore donna in 131 anni. Si tratta di Roula Khalaf, chiamata a sostituire Lionel Barber, dimessosi dopo un lungo mandato.


L’indicazione di Khalaf interrompe una tradizione in casa FT non certo all’avanguardia sul fronte della parità di genere. Rappresenta, però, anche un ricambio all’insegna della continuità: la prescelta è infatti una risorsa interna della redazione da 24 anni.

Khalaf si è detta «onorata» dell’incarico e ha reso omaggio a Barber. Mentre Tsuneo Kita, chairman di Nikkei, colosso giapponese che ha acquisito il FT, ha espresso «piena fiducia».

Già vicedirettrice dal 2016, è stata al timone della rete internazionale del giornale (oltre 100 corrispondenti dislocati nel mondo) e in precedenza si è occupata dell ePrimavere Arabe. Tra le varie cose, sotto la sua guida la testata politico-finanziaria ha lanciato Trade Secrets, un canale verticale d’inchieste sul commercio globale.

Leggi anche: