Arcelor Mittal, a Genova otto consigli di fabbrica annunciano sciopero europeo: «Sono sempre i lavoratori a pagare»

La solidarietà arriva dai consigli di fabbrica di aziende provenienti da otto città europee

«La crisi della siderurgia attraversa tutta l’Europa e la necessità di collegare a livello europeo le battaglie dei lavoratori è più che mai evidente». L’annuncio, diramato tramite un nota, è sottoscritto da otto consigli di fabbrica provenienti da tutta Europa e riuniti a Genova.


Dunkerque, Fos sur mer, Brema, Duisbrug, Amburgo, Eisenhuttendstadt, Liegi e Genova: otto città unite per lanciare uno sciopero europeo. La notizia arriva mentre in Italia sono giorni concitati per la questione Arcelor Mittal, ex Ilva.

«É una vecchia storia, quando gli affari vanno bene i grandi gruppi fanno i miliardi ma se il ciclo rallenta lo vogliono far pagare ai lavoratori. Per questo serve un sindacato europeo, una contrattazione europea, uno sciopero europeo», spiegano dai consigli di fabbrica.

Leggi anche: