Asti, palazzina in fiamme: trovato un corpo carbonizzato

Indagini in corso da parte dei carabinieri

Il corpo carbonizzato di un uomo, probabilmente un senzatetto, è stato trovato questa sera nel centro di Asti dai vigili del fuoco, intervenuti tra via Arò e via Bocca per domare un incendio divampato in una palazzina in ristrutturazione.

Secondo quanto riportano le prime agenzie è possibile che l’uomo avesse trovato rifugio nello stabile e che l’incendio sia stato causato dalla stessa vittima nel tentativo di scaldarsi con un fuoco. Indagini in corso da parte dei carabinieri.

Lo stabile in cui è scoppiato l’incendio è la palazzina ufficiali della ex caserma Colli di Felizzano, di proprietà comunale. A dare l’allarme è stato un residente della zona, che ha chiamato i vigili del fuoco. Secondo i primi accertamenti, scrive l’Ansa, le cause del rogo sarebbero dunque accidentali.

Dalle prime verifiche dei carabinieri del Nor e del Nucleo investigativo la vittima è un senzatetto di origini marocchine, E. B. M., 59 anni. É probabile che l’uomo si fosse accampato da tempo all’interno dell’edificio, dove c’erano indumenti, spazzatura e materassi, tutto materiale facilmente infiammabile. L’edificio non era occupato da altri. Sul posto anche il sindaco Maurizio Rasero.

Leggi anche: