I fischi contro Mattarella al comizio della Lega a Bergamo (e il silenzio di Salvini) – Il video

La contestazione è partita da una provocazione di Matteo Salvini: «Mi raccomando la sera del 31 tutti ad ascoltare il discorso del capo dello Stato…»

«Si rompe il televisore». Fra tutti i commenti, questo è quello che si sente in modo più chiaro. Il resto è un ululato di «Booh» e «Nooo» e gesti di varia natura. Per scatenare questa reazione sono bastate poche parole: «Mi raccomando la sera del 31 tutti ad ascoltare il discorso del capo dello Stato…».


A lanciare questo invito è stato Matteo Salvini, quando la sera del 29 dicembre si trovava ad Albino, provincia di Bergamo, dove si stava tenendo la Berghem Frecc, la festa della Lega. Alle urla contro il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è seguito un richiamo bonario, sorridente, di Salvini: «Screanzati». E poi: «Prima si ascolta, poi commentiamo su Facebook».

Leggi anche: