Salvini non molla un colpo su Conte: «Resta in politica? La prova che ha sempre mentito»

«Uno che non ha mai preso un voto in vita sua: gli italiani lo aspettano alle elezioni, prima che faccia danni irreparabili», tuona oggi il leader della Lega

Matteo Salvini, ancora, contro Giuseppe Conte. A scatenare l’ultimo attacco del leader della Lega è stato l’annuncio del premier a la Repubblica sul suo futuro, quando finirà l’esperienza a palazzo Chigi: «Dopo questo intenso coinvolgimento, non vedo un futuro senza politica», dice oggi Giuseppe Conte. «Non mi vedo novello Cincinnato che mi ritraggo e mi disinteresso della politica», dice il presidente del Consiglio riferendosi al celebre console e dittatore romano che una volta esaurito l’incarico tornò alla vita agricola.


Una novità, rispetto a quanto dichiarato in passato dal presidente del Consiglio che diceva di immaginarsi a tornare a fare l’avvocato. Un cambio di direzione che vede nel pomeriggio la reazione di uno degli azionisti del primo governo presieduto da Conte, quello giallo-verde di Lega e Movimento 5 Stelle. «Tutto ciò dimostra che Conte ha sempre mentito, uno che non ha mai preso un voto in vita sua: gli italiani lo aspettano alle elezioni, prima che faccia danni irreparabili», tuona oggi il leader della Lega, Matteo Salvini.

Conte «ha svenduto in due minuti onore personale e interesse nazionale pur di salvare la sua poltroncina. Più tasse, più sbarchi, più processi, più burocrazia, più ministri: mica male per l’ex avvocato del popolo», aveva detto in giornata attraverso i suoi canali stampa.

E non sono mancate le critiche all’operato del governo anche alla luce delle notizie di fine anno: «Nascite al minimo storico e il governo taglia i fondi per le famiglie: incapaci e pericolosi», dice Matteo Salvini sui dati Istat sulle nascite.

In copertina Giuseppe Conte con il suo allora vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini al Senato durante il dibattito sulla crisi di governo, Roma, 20 agosto 2019. ANSA/Ettore Ferrari

Leggi anche: