MONDO :

Kenya, respinto attacco di Al Shabaab a base militare Usa

Nel mirino la «pista di atterraggio che si trova accanto al campo militare che ospita soldati di molti Paesi tra cui il Kenya e gli Stati Uniti»

Attacco contro una base militare usata da forze Usa e keniane nella contea di Lamu, nel sud-est del Kenya, da parte dei miliziani del gruppo qaedista somalo Al-Shabaab.

Nel mirino la «pista di atterraggio di Manda a Lamu, che si trova proprio accanto al campo militare che ospita soldati di molti Paesi tra cui il Kenya e gli Stati Uniti» ha spiegato una fonte militare all’agenzia di stampa Reuters. I combattenti avrebbero cercato di penetrare nella base dalla pista di atterraggio.

Secondo la polizia di Lamu l’attacco è stato respinto. Ancora «in corso un’operazione di sicurezza» per accertare se ci sono miliziani all’interno della base. Non è stato ancora reso noto se siano rimaste uccise forze statunitensi o keniote.

Al Shabaab, intanto, ha rivendicato l’attacco: «Un gruppo di elite di soldati della “Martirdom Brigade” di Harakat Al-Shabaab Al Mujahideen ha lanciato un audace raid all’alba contro una base navale statunitense conosciuta come “Camp Simba” nella contea di Lamu, in Kenya.

La base – si legge nella rivendicazione, così come riportata dal New York Times – ospita centinaia di persone tra personale sanitario americano e soldati keniani ed è una delle tante basi per la crociata americana contro l’islam nella regione».

Gli Stati Uniti, dal canto loro, definiscono «esagerate» le dichiarazioni di al-Shabab e ribadiscono che le forze statunitensi e keniote hanno respinto l’attacco.

Si tratta del primo attacco del gruppo Al Shabaab contro le forze statunitensi in Kenya, uno dei Paesi chiave per sconfiggere una delle organizzazioni estremiste più resilienti al mondo.

Foto in copertina di repertorio

Leggi anche: