«Traditrice, ti vendi come una prostituta»: insulti social alla deputata che ha lasciato il M5s

Tra i post, anche l’immagine di un impiccato con la scritta: «Ovunque si trova un Giuda»

«Sei una larva, per i soldi ti vendi come una prostituta», «Sei un’altra mer*a vigliacca, vai a zappare», «Vacca merd*sa», «Traditrice» e «Mettiti davanti allo specchio e sputati in faccia». Questi sono solo alcuni dei messaggi scritti contro Rachele Silvestri, la deputata marchigiana che ha lasciato il M5s alla Camera per approdare al gruppo misto.

Gli insulti alla deputata | Open

Messaggi d’odio colmi di insulti, frasi sessiste e minatorie, come quella di organizzare una manifestazione sotto casa sua, oltre a immagini inquietanti come quella di un impiccato con la scritta: «Ovunque si trova un Giuda».

«Mi aspettavo questi attacchi – spiega Silvestri – e non ho aperto i social in questi due giorni, mi sono tenuta un pochino in disparte visto il momento». Gli attacchi e gli insulti sono avvenuti sui social e non di persona, precisa la deputata.

Foto in copertina: Rachele Silvestri | Facebook

Leggi anche: