Pace fatta tra i Muccino. Gabriele ha ritirato la querela per diffamazione contro il fratello

Tutto era cominciato nel 2016, dopo una serie di frasi di Silvio che hanno accusavano il fratello di violenza domestica

«Le parti sono arrivate a un accordo». Si chiude così lo scontro giudiziario che ha coinvolto i due fratelli Muccino. Uno scontro cominciato il 3 aprile 2016 quando Silvio durante una trasmissione televisiva aveva accusato il fratello di aver aggredito la moglie.

«Gabriele è una persona violenta ha colpito sua moglie con uno schiaffo perforandole il timpano». Da qui la querela, per diffamazione, e l’inzio del percorso giudiziario. Il cambio di rotta è arrivato durante la prima udienza per il processo, in calendario per oggi, 14 gennaio.

«Il mio assistito ha deciso di ritirare la querela. Si è comportato da fratello maggiore chiudendo una vicenda che lo aveva molto ferito», ha spiegato l’avvocato Carlo Longari, legale di Gabriele Muccino. Il difensore di Silvio, l’avvocato Michele Montesoro, ha risposto: «La lite tra fratelli è stata composta: adesso potranno continuare la loro professione senza dover comparire in tribunale».

Le parole di Silvio Muccino al programma L’Arena

Le dichiarazioni di Silvio Muccino sono state fatte a L’Arena, il programma condotto da Massimo Giletti andato in onda su Rai 1 dal 2007 al 2017. Dal 2017 è approdato su LA7 con il nome di Non è l’Arena.

«Ci sono stati ripetuti episodi di violenza domestica. Un’estate poi eravamo nella casa di campagna di Gabriele, lui era nervoso e andò in camera da Elena. Quando mi avvicinai alla porta la vidi uscire con una mano sull’orecchio e le lacrime agli occhi. Non sentiva più niente: uno schiaffo le aveva perforato un timpano e ha dovuto subire una timpano-plastica per riacquisirlo in parte».

L’Elena di cui parlava Silvio Muccino è Elena Majoni, che è stata sposata con il fratello Gabriele dal 2002 al 2006. Da lei ha avuto anche un figlio: Ilan.

Foto di copertina: Ansa | Silvio Muccino alla Festa del Cinema di Roma

Leggi anche: