Ozzy Osbourne confessa: «Da un anno ho il morbo di Parkinson»

«Non sono bravo coi segreti. Non posso più girarci attorno, stavo finendo le scuse» ha raccontato a “Good Morning America”. Al suo fianco, durante l’intervista, la moglie Sharon

L’ex leader dei Black Sabbath Ozzy Osbourne, 71 anni, ha rivelato a “Good Morning America” per la prima volta di soffrire del morbo di Parkinson. La malattia gli era stata diagnosticata a febbraio del 2019, ma solo oggi il rocker ha rivelato la sua condizione ai fan.

«Non sono bravo coi segreti. Non posso più girarci attorno, stavo finendo le scuse» ha raccontato a “Good Morning America”. Al suo fianco la moglie Sharon. «Vengo da una famiglia di classe operaia, odio deludere le persone. Odio non poter svolgere tranquillamente il mio lavoro e non poter contribuire in alcun modo alla vita familiare».

«Ma mettiamola così – ha aggiunto – sto molto meglio di come non stessi a febbraio. Ero totalmente scioccato». Infine ha provato a rassicurare i fans: «Non è neanche lontanamente una sentenza di morte. Senza dubbio ha degli effetti non trascurabili su certi nervi e sul corpo. Ed è come se avesse un giorno buono, un altro giorno buono, e improvvisamente un giorno terribile».

Ozzy Osbourne aveva interrotto un anno fa i suoi concerti dopo una brutta caduta che gli aveva causato problemi alla spalla. Ad aprile andrà in Svizzera per sottoporsi alla visita di uno specialista. Poi spera di poter tornare a suonare.

Leggi anche: