Coronavirus, sono 19 gli stranieri contagiati in Cina: due già guariti

Da Pechino le rassicurazioni governative sulle misure di prevenzione e contenimento dell’epidemia, anche sugli stranieri colpiti

Diciannove cittadini stranieri sono stati contagiati in Cina dal nuovo coronavirus 2019-nCoV, comprese due persone già guarite e dimesse dall’ospedale e 17 attualmente in cura in reparti di isolamento. Lo ha reso noto la portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Hua Chunying, durante una conferenza stampa tenuta oggi online, in cui ha confermato i casi di contagio.


La funzionaria cinese ha ribadito la priorità concessa dalle autorità di Pechino alla tutela della vita e della salute dei cittadini sia cinesi che stranieri, sottolineando la tempestività con cui il governo ha offerto informazioni e servizi di consulenza in diverse lingue in merito alla prevenzione e al contenimento dell’epidemia ai visitatori esteri. Il ministero degli Esteri e le competenti autorità locali, ha spiegato Hua, hanno tenuto tempestivamente anche vari briefing con le ambasciate e i consolati stranieri in Cina per rispondere alle preoccupazioni dei diversi Paesi.

Leggi anche: