Catania, arrestata una donna che ricattava un prete per uno scambio di foto erotiche con un uomo

La donna è accusata di avere estorto 7.600 euro al sacerdote, che si era scambiato video e foto osé col fidanzato di lei

Estorsione aggravata: questa l’accusa con cui una donna di 28 anni è stata arrestata dai carabinieri e messa ai domiciliari a Catania. Avrebbe estorto 7.600 euro, pagate in due dazioni, a un sacerdote che si era scambiato con il suo fidanzato video e foto osé. La denuncia arriva dallo stesso sacerdote. Tutto sarebbe cominciato poco più di un anno fa, nel gennaio del 2019, quando il prete avrebbe accettato l’amicizia di un giovane imbianchino che gli avrebbe detto di essere interessato a nuove esperienze sessuali pur essendo fidanzato.


I fatti

Il ragazzo avrebbe quindi cominciato a inviare alcune sue foto, prima normali, poi erotiche, accompagnate dalla richiesta di fare altrettanto. Dal sacerdote sarebbe quindi arrivato un video dai contenuti inequivocabili. Video che, rivela poi il ragazzo al prete, sarebbe stato visto anche dalla sua fidanzata che avrebbe minacciato gravi conseguenze per il sacerdote: una denuncia all’Arcivescovo di Catania e alla trasmissione televisiva Le Iene.

Non solo: la ragazza avrebbe poi chiesto al sacerdote di incontrarsi in una villa comunale, quella di Acireale, per darle 3.600 euro. Altrimenti lo avrebbe denunciato. Il sacerdote avrebbe quindi dato i soldi alla donna e acconsentito, per paura di uno scandalo, alla richiesta di altri 4mila euro. Ma all’ennesima richiesta di soldi il sacerdote, stanco dei messaggi e delle telefonate anonime da parte della donna, ha trovato il coraggio di denunciare tutto ai carabinieri.

Leggi anche: