Patrick Zaki rischia la condanna perché è gay. Ecco la spiegazione del giornale ufficiale egiziano

Il ragazzo stava portando avanti a Bologna le sue ricerche in gender studies

Akhbar Elyom, il giornale ufficiale dello stato egiziano, pubblica oggi una notizia su Patrick Zaki. Un sito identificato come “Gay News” avrebbe descritto, si legge, Patrick come un ricercatore sui diritti degli omosessuali. E questo, secondo la testata, costituirebbe uno scandalo in merito alle attività del ragazzo, attualmente ancora in carcere e accusato di diffondere notizie e informazioni false e lesive dell’ordine pubblico, per protestare contro il regime e chiederne il rovesciamento.


Patrick Zaki si sta specializzando in gender studies presso l’università di Bologna, ha raccontato più volte di voler poi proseguire all’estero le sue ricerche in quest’ambito. Il giornale egiziano descrive Patrick come un attivista nel campo dei diritti degli omosessuali: questo fatto, si legge ancora, costituirebbe «uno shock che metterebbe a tacere chi difende il ragazzo e lo descrive come una vittima».

L’articolo di Akhbar Elyom conferma le ipotesi per cui lo studente egiziano che frequenta il master in Gender studies dell’università di Bologna, potrebbe essere stato arrestato per il suo sostegno alla causa Lgbtq+. I media egiziani di regime stanno tenendo questa linea da qualche giorno, accusando a vario titolo il ragazzo di portare perversione e caos proprio a causa del sostegno all’omosessualità.

Leggi anche: