Caso Zaky, Patrick trasferito nel carcere di Tora al Cairo: la prigione ha una sezione per detenuti politici

Sabato 7 marzo una nuova udienza per decidere il rinnovo o meno della detenzione preventiva

Patrick George Zaky è stato trasferito dal carcere di Mansura a quello di Tora, al Cairo. A dirlo, secondo quanto riporta l’Ansa, è uno dei suoi avvocati, Walid Hassan. Il legale non ha potuto precisare in quale sezione della prigione – se per detenuti politici o comuni – sia stato rinchiuso lo studente egiziano dell’Università di Bologna arrestato in Egitto per propaganda sovversiva su Facebook.

L’udienza per il rinnovo della custodia cautelare, nella quale si deciderà se rinnovare o meno la detenzione preventiva di Zaky, prevista finora per sabato si terrà dunque al Cairo, dice ancora l’avvocato contattato per telefono dall’Ansa. L’appello della difesa per la scarcerazione è stato respinto il 15 febbraio, e il 22 febbraio la sua detenzione è stata prolungata fino al 7 marzo, quando avrà luogo una nuova udienza, esattamente a un mese dall’arresto del ricercatore, avvenuto all’aeroporto del Cairo il 7 febbraio scorso.

Oggi alle 18 era prevista al Pantheon, a Roma, una manifestazione organizzata da Amnesty International per chiedere la scarcerazione dello studente egiziano dell’Università di Bologna. La manifestazione è stata annullata a causa delle nuove disposizioni contro la diffusione dell’epidemia di coronavirus.

Leggi anche: