È morto Piero Busi: è stato sindaco per 59 anni di un Paese nel Bergamasco

«A Valtorta e in valle abbiamo perso 60 anni di storia: in un periodo in cui non possiamo nemmeno rendergli omaggio», dice il suo successore

Era per tutti il sindaco dei record: Piero Busi, 86 anni, se ne va dopo averne trascorsi 59 da primo cittadino del piccolo paese di Valtorta, in provincia di Bergamo. Una carica tanto duratura è un primato assoluto in tutta Italia.


È morto stamattina nell’istituto Don Palla a Piazza Brembana, la Casa di riposo che tanto lui stesso aveva voluto. Era stato trasportato qui solo pochi giorni fa. Legatissimo anche alla confinante Valtellina, dove lascia diversi parenti e amici, è stato – si legge sull’Ansa – anche presidente della Comunità Montana Valle Brembana che ora perde un pezzo importante della sua storia. Aveva rinunciato al suo ruolo, terminando di fatto la “dittatura” (lui stesso la chiamava ironicamente e orgogliosamente così), solo a maggio scorso. È stato un uomo di montagna prima che un politico che ha lavorato per salvare dallo spopolamento totale il piccolo borgo di Valtorta e gli altri micro-paesi della vallata alpina.

«L’avevo sentito dieci giorni fa ed era come sempre scherzoso», racconta sul Corriere di Bergamo il suo successore, Antonio Regazzoni. «Lunedì l’ho chiamato e non mi ha risposto, martedì anche, allora ho sentito la famiglia e ho saputo che era stato ricoverato al Don Palla. A Valtorta e in valle abbiamo perso la nostra storia, 60 anni di storia, purtroppo in un periodo in cui non possiamo nemmeno rendergli omaggio», dice il sindaco.

In copertina Ufficio Turistico Valtorta/Facebook

Leggi anche: