Sondaggio Pagnoncelli, per gli elettori grillini meglio Conte di Di Battista: con lui il M5s primo davanti alla Lega

Il premier vince a mani basse il confronto con tutti i potenziali leader del M5s. Se decidesse di candidarsi alle prossime Politiche, per il M5s ci sarebbe un balzo di oltre sette punti

Gli elettori M5s non hanno dubbi sul fatto che il premier Giuseppe Conte dovrebbe essere il prossimo capo politico del Movimento, dopo le dimissioni di Luigi Di Maio. Pochi dubbi secondo l’ultimo sondaggio Ipsos di Nando Pagnoncelli sul Corriere della sera, anche se l’opzione di Conte viene contrapposta ad Alessandro Di Battista, tra i pochi personaggi che può vantare una salda popolarità nella base grillina.

Forte anche del 61% nell’indice di gradimento, il premier è preferito come capo politico grillino sia da tutti gli elettori italiani che da quelli pentastellati. Tra questi ultimi, lo indica come candidato ideale alle prossime elezioni il 42%, mentre a scegliere Di Maio c’è solo il 27%, e ancora meno sono quelli che vorrebbero Di Battista come frontman della prossima campagna elettorale, cioè il 19%.

Il valore aggiunto

Nell’ultima rilevazione sui consensi, il M5s si attesta al 17.1%. Nel caso in cui il premier dovesse dare vita a un suo partito, ipotesi più volte smentita da lui stesso, il M5s scenderebbe al 12,7%, mentre la lista del premier otterrebbe il 14,1%. Ma nel caso in cui Conte si candidasse come leader grillino, il Movimento potrebbe diventare il primo partito in italia con il 24,3%, sorpassando la Lega al 23% e il Pd al 17,3%.

Leggi anche: