Il ministro Boccia minacciato di morte sui social: «Ti vengo a prendere e ti uccido»

«Ho letto più di una volta questo messaggio, scritto un utente rabbioso, un militante di estrema destra che rimpiange lo squadrismo», ha scritto il ministro

Il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, ha ricevuto minacce di morte sui social. A raccontarlo è stato il ministro stesso, in un post su Facebook: «”Ti vengo a prendere e ti uccido”. “Ti vengo a prendere e ti uccido”. Ho letto questo messaggio più di una volta, poi guardavo la sua foto e vedevo un padre con in braccio suo figlio. Incredulo guardo il suo profilo e vedo un utente rabbioso, che inneggia a Diabolik e Carminati, un militante di estrema destra che rimpiange lo squadrismo».

«Non mi faccio intimorire da una minaccia di morte su Facebook, non è la prima e purtroppo non sarà l’ultima fino a quando ci saranno gli alimentatori di odio», ha detto il ministro. Boccia ha raccontato di avere segnalato il fatto alle autorità competenti. Il consigliere regionale del Pd Puglia, Ruggiero Mennea, gli ha espresso solidarietà: «In politica non vanno utilizzati mai linguaggi e metodi violenti, né occulti e subdoli. Occorre invece un confronto aperto, democratico e rispettoso delle regole civili».

Leggi anche: