Messi lascia il Barcellona. L’addio fra le lacrime: «Non sono pronto. Non è come avevo pensato»

Le ultime parole del campione con la maglia blaugrana: «Ho dato tutto per questa maglia, perché diventasse il migliore del mondo»

Sarà difficile pensare a un Barcellona senza Messi. Come sarà difficile pensare a un Messi senza Barcellona. Ormai però non c’è più spazio a nessuna possibilità di ritorno. Dopo 21 anni Lionel Messi ha lasciato il Barcellona. La notizia era nota da tempo ma l’addio ufficiale è arrivato con una conferenza stampa: «La verità è che è difficile per me dopo tanti anni, dopo aver trascorso tutta la mia vita qui. Non sono pronto, non è come avevo pensato. Devo dire addio a tutto questo dopo 21 anni, vado via con mia moglie e tre bambini catalano-argentini. Questo club è stato così buono con me, mi ha dato così tanto». Il campione è arrivato a Barcellona quando aveva 13 anni. L’esordio in prima squadra è arrivato a 17 anni, contro l’Espanyol. Da quel momento Messi non ha mai perso una stagione. Il suo ultimo discorso con i colori della società è stato organizzato in una conferenza stampa: «Ho dato tutto per questa maglia, perché diventasse il migliore del mondo. Sono grato per tutto l’affetto che ho ricevuto dalla gente. Ringrazio a tutti i miei compagni che sono qui, non avevo mai immaginato questo addio, non sapevo che sarebbe andata così. Avrei voluto salutare in campo per avere l’ultima ovazione dei miei tifosi, mi sono mancati molto durante la pandemia». Non è chiaro quale sarà adesso il suo destino. In molti hanno parlato di Psg ma una conferma non è ancora arrivata: «Il Psg è una destinazione possibile? Quella è una possibilità. Dopo il comunicato del Barcellona molti club si sono informati sulla mia situazione. Al momento non c’è nulla di chiuso ma stiamo parlando».


Leggi anche: