Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Emergenza incendi in Calabria, fiamme anche sull’Aspromonte: isolato un santuario, pellegrini costretti a fuggire – Il video

Non si arrestano i roghi in tutta la Regione. Pellegrini costretti a tornare indietro. Il Rettore del luogo di culto: «Situazione difficile»

Una crisi senza precedenti sta colpendo da giorni la Calabria, come il resto del Mezzogiorno. Nelle ultime ore i Vigili del fuoco sono alle prese con i roghi che stanno investendo centri abitati e aree boschive, così come i centri di turismo più frequentati del territorio come il santuario di Polsi, nel comune di San Luca, in provincia di Reggio Calabria. L’incendio, infatti, ha invaso la strada principale, nel cuore dell’Aspromonte, che porta al luogo di culto della Madonna della Montagna, venerata dal XVII secolo e ogni anno meta di pellegrinaggio per migliaia di persone. «Il santuario è quasi isolato», ha affermato all’Ansa don Tonino Saraco, Rettore della struttura. «La strada principale è bloccata dalle fiamme e si accede solo da due vie secondarie delle quali una è una mulattiera». Le lunghe colonne di vetture che si stavano recando verso il luogo di culto sono tornate indietro, così come i pellegrini che stavano compiendo il percorso a piedi dalla località Cinquefondi. Al momento i militari della Guardia forestale hanno bloccato la strada e l’accesso al casello. La situazione è poi aggravata dalla scarsa comunicazione: le telefonate sono disturbate per via delle nubi che hanno invaso l’aree, rallentando anche gli interventi e il coordinamento per spegnere i roghi che stanno devastando i faggeti della zona.


Video: Twitter/@emergenzavvf


Continua a leggere su Open

Leggi anche: