Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Cecilia Strada: «A qualcuno non mancherà mio padre, perché attirava l’odio di tanti. Mi ha insegnato a esserci per chi ha bisogno» – Il video

Il ricordo della figlia del fondatore di Emergency scomparso ieri 13 agosto

«Da un certo punto di vista mi viene da dire meglio così: mio padre è morto mentre stavamo salvando 84 vite. Meglio che sia successo in questa occasione»: Cecilia Strada spiega così cosa ha provato a sapere della morte del padre Gino mentre si trovava sulla ResQ – People saving people. «L’insegnamento più grande che mi ha dato è che dobbiamo esserci quando qualcuno ha bisogno d’aiuto. Anche perché se i diritti umani vengono compressi per qualcuno ci rimettono tutti». «A qualcuno non mancherà – ricorda Cecilia – perché attirava anche l’odio di tante persone». E poi aggiunge: «In cosa somiglio più a mio padre? Nella testardaggine, nell’ironia e nella capacità di andare avanti al di là di ogni cosa quando si ritiene di essere sulla strada giusta». «Non posso rispondere ai vostri tanti messaggi (grazie), perché sono qui: dove abbiamo appena fatto un soccorso e salvato vite. È quello che mi hanno insegnato lui e la mia mamma. Abbracci forti a tutte e tutti», aveva scritto ieri Cecilia su Twitter.


Leggi anche: