Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La benzina in Austria costa molto meno che in Italia? No! Ecco il meme che ha diffuso la bufala del carburante

Per fare un confronto del prezzo dei carburanti non bisogna affidarsi a una semplice immagine, ci sono siti web specializzati: li abbiamo consultati

Circola un meme raffigurante i prezzi di una stazione di servizio di Villacco, in Austria, in segno di protesta per l’aumento dei prezzi del carburante in Italia. I prezzi sono ben diversi da quelli del nostro Paese, nell’immagine arriviamo a toccare 0.899 euro al litro per il Diesel e 0.939 per la Super, talmente bassi che nel meme leggiamo il seguente messaggio: «Le cose sono due: o l’Austria è uscita dall’Europa, oppure Noi siamo governati da ladri!!!!!». Immagini di questo tipo possono trarre in inganno, soprattutto perché non viene indicata una data relativa allo scatto della foto.

Per chi ha fretta

  • Non si conosce la data esatta in cui è stata scattata la foto, un’informazione utile per comprendere se è attuale o passata. Cosa cambia? Il prezzo del petrolio non è sempre uguale e cambia nel tempo.
  • La stessa immagine circolava nel 2020, dunque non può ritenersi attuale e del mese di ottobre 2021.
  • Il sito web dedicato a quello specifico distributore fornisce il prezzo dei carburanti in tempo reale e ad oggi sono superiori rispetto a quelli raffigurati.

Analisi

Il meme è stato condiviso il 9 ottobre 2021 nel gruppo Facebook «Noi figli, degli anni 60» ottenendo oltre 1.400 condivisioni.

Uno dei post più recenti, datato 9 ottobre 2021.

La stessa immagine risulta condivisa anche dall’utente Lino lo scorso 20 marzo 2021 ottenendo, nel corso dei mesi, oltre 74 mila condivisioni.

Il post di marzo 2020 che ha superato le 74 mila condivisioni Facebook.

Attraverso una ricerca inversa, troviamo lo stesso meme pubblicato sul sito Facciabuco il 21 giugno 2020. Si tratta di un’ulteriore prova che l’informazione fornita non sia del tutto attendibile e potrebbe risalire a un periodo quando il prezzo del carburante era più abbordabile rispetto all’attuale.

Come verificare il reale prezzo attuale a Villacco

Dall’immagine è possibile risalire all’esatta stazione di servizio: quella situata al numero 20 di St. Johanner Str. a Villacco (Google foto: qui e qui).

All’interno del sito Villach.at (disponibile anche in italiano) è possibile visitare la sezione dedicata alla stazione di servizio, dove oltre agli orari di apertura troviamo anche i relativi prezzi dei carburanti in data 15 ottobre 2021: ben 1.259 per il Diesel e 1.297 per la Super.

I prezzi indicati riguardano la data del 15 ottobre 2021.

I prezzi del carburante in Europa

Quanto costa la benzina negli altri Paesi europei? Secondo quanto riportato dal sito Cargopedia, in data 11 ottobre 2021, riscontriamo un prezzo per la Super pari a 1.603 in Belgio, 1.802 in Danimarca, 1.625 in Francia e 1.641 in Germania.

Perché da noi costa di più ugualmente?

Una volta constatato che il meme sia del tutto fuori dal suo contesto temporale e informativo, veniamo a perché il prezzo del carburante è più alto in Italia rispetto all’Austria: c’entrano l’iva e soprattutto le accise.

Tralasciando l’Iva al 22%, che cosa sono le accise? Sono delle imposte indirette per alcuni prodotti, come i carburanti e le sigarette, utili allo Stato italiano per raccogliere denaro utile a coprire le spese per, ad esempio, eventuali emergenze e calamità naturali. Sono diverse le accise introdotte e tutt’ora in corso per eventi passati, ne elenchiamo qualcuna:

  • disastro del Vajont (1963);
  • l’alluvione di Firenze del 1966;
  • il terremoto del Friuli (1976);
  • il terremoto dell’Irpinia (1980);
  • la missione in Bosnia (1996);
  • l’emergenza immigrati dopo la crisi libica (2011);
  • il finanziamento alla cultura (2011);
  • il terremoto in Emilia del 2012.

Stiamo parlando di poco più di 40 centesimi al litro solo di accise che, confrontati con l’attuale prezzo del carburante in Austria, potrebbe farci comprendere una prima e sostanziale differenza.

Conclusione

Il meme diffuso online relativo al prezzo del carburante a Villacco (Austria) risulta privo di contesto. Infatti, l’immagine non riporta alcuna data e, visto l’oscillare del prezzo del petrolio nel corso degli anni, potrebbe essere odierna quanto di una decina di anni prima. Ci sono diversi siti dedicati a monitorare i prezzi del carburante in Italia e all’estero, ma dobbiamo ricordarci soprattutto come vengono applicate le tasse nel nostro Paese e a quale fine vengono utilizzati i fondi.

Questo articolo contribuisce a un progetto di Facebook per combattere le notizie false e la disinformazione nelle sue piattaforme social. Leggi qui per maggiori informazioni sulla nostra partnership con Facebook.

Leggi anche: