Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Barletta, due giovani fermati per l’omicidio di un 24enne: la vittima si era rifiutata di offrire un cocktail

I due ragazzi fermati, di 20 e 18 anni, dovranno rispondere di omicidio volontario aggravato da futili motivi

Due giovani di 20 e 18 anni sono stati fermati per l’omicidio di un 24enne, Claudio Lasala. I fatti risalgono alla notte tra il 29 e il 30 ottobre, all’interno di un locale di Barletta. Secondo la ricostruzione, contenuta nel decreto di fermo eseguito dai carabinieri su disposizione della Procura di Trani, Lasala viene avvicinato da un ragazzo più giovane di lui di quattro anni, che pretende che gli offra da bere. Lasala si rifiuta di pagargli il cocktail e inizia una violenta colluttazione. Prima la lite all’interno del locale, dove la vittima e il 20enne M.D. si colpiscono «ripetutamente con pugni, schiaffi e calci». Poi, si legge negli atti, Lasala lascia il bar e si dirige nella piazzetta antistante. Viene raggiunto di nuovo da M.D. dopo che quest’ultimo avrebbe «incitato» un suo amico, il 18enne I.A., a prendere un coltello dal bancone e portarlo all’esterno del locale. La lite riprende e, secondo gli atti, il più giovane dei tre infila il coltello nell’addome della vittima. La procura di Trani ha disposto lo stato di fermo per i presunti aggressori, entrambi accusati di concorso in omicidio volontario con l’aggravante dei futili motivi, ovvero il rifiuto del 24enne di «offrire da bere».


Leggi anche: