Altra bomba nella notte contro un negozio a Foggia, la terza in 48 ore. L’appello: «Non lasciateci soli»

È il terzo attentato dinamitardo in pochi giorni nel foggiano. L’esplosione è avvenuta intorno alle 2:30 di questa notte e ha danneggiano anche gli edifici vicini

Ancora un’esplosione a Foggia, la terza negli ultimi due giorni, dovuta a una bomba piazzata all’ingresso di un fioraio, in via Guido Dorso. Nel mirino della criminalità organizzata questa volta è finita La magia dei fiori, un negozio di composizioni floreali. L’ennesimo atto intimidatorio della malavita contro un’attività commerciale, su cui indagano i carabinieri che stanno raccogliendo le immagini delle telecamere di sorveglianza dello stesso negozio e di quelli vicini. L’esplosione ha danneggiato la saracinesca e ha in parte staccato il marmo esterno. L’intera area è stata transennata. «Sembrava una bomba come quelle dei bombardamenti durante la guerra che io ho vissuto», ha raccontato un anziano che vive in via Guido D’Orso, a pochi metri dal fioraio colpito dalla bomba. L’esplosione è stata fortissima. È avvenuta intorno alle 2:30 e non solo ha danneggiato l’attività colpita, ma anche i vetri degli appartamenti al primo piano e del portone d’ingresso del vicino condominio, come ha riportato Foggia Today. I vigili del fuoco hanno provveduto a bonificare la zona prima dell’arrivo dei carabinieri.


Solo ieri, altri due attentati dinamitardi avevano colpito due attività commerciali a San Severo, nel foggiano: la profumeria Afrodite, in viale due giugno, e la rivendita auto Romano Opel, in via Giustino Fortunato. «Le due bombe esplose alle prime luci dell’alba di oggi, ai danni di due onesti imprenditori, ci lasciano sgomenti, mentre, nel contempo, ci impongono di reagire», sono state le parole di Francesco Miglio, sindaco di San Severo, riportate da Repubblica. «Chi ci conosce sa che abbiamo bisogno di voi, dei vostri messaggi, del vostro supporto perché in questi momenti quello che serve è la solidarietà!!». È l’appello lanciato su Facebook da Fabio e Claudia, titolari della profumeria. Centinaia sono i messaggi di solidarietà ricevuti sui social dai due commercianti, che hanno aggiunto: «Chi ci conosce sa gli anni che abbiamo dedicato al nostro amato lavoro. Per quanti anni abbiamo deciso di impegnarci per il nostro amato lavoro, investendo tempo che è la vera ricchezza. Ci hanno insegnato che un impegno va portato a termine e insegneremo ai nostri figli questo!!».


Leggi anche: