Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Firenze, uno studente 15enne punta una pistola finta contro la prof: «Dobbiamo regolare una questione: mi mette troppe note…»

«Era solo uno scherzo», si è difeso il ragazzo, ora denunciato per minacce aggravate dall’aver agito per motivi di bullismo. Perquisita la sua casa e sequestrato il cellulare

Un ragazzo di 15 anni, come racconta il Corriere Fiorentino, il 29 marzo scorso avrebbe puntato una pistola alla tempia di un professore di matematica. Lo avrebbe fatto davanti a tutta la classe. La pistola, poi, si è rivelata essere un modello giocattolo. La scena è stata ripresa da alcuni studenti dell’istituto tecnico del Fiorentino e il video è finito prima sulla chat di scuola, poi addirittura in rete. Il 15enne – da quanto si apprende – nel video dice: «Prof, dobbiamo regolare una questione: mi ha messo troppe note e sta sbagliando». Poi estrae la pistola e la punta alla tempia del docente che, intanto, resta in silenzio mentre la classe ride. La scuola (e non il docente) ha segnalato tutto all’autorità giudiziaria e la procura per i Minori si è già mossa denunciando il ragazzo per minacce aggravate dall’aver agito per motivi di bullismo e ai danni di un incaricato di pubblico servizio, oltre che per interruzione di pubblico servizio.


La polizia, invece, ha perquisito la casa dello studente e sequestrato il cellulare. «Era solo uno scherzo», avrebbe detto il ragazzo agli agenti per difendersi. «È una situazione molto delicata ed è stata segnalata subito alla procura per i Minori – dice il dirigente dell’istituto – già in passato, il consiglio di classe aveva adottato una serie di provvedimenti disciplinari nei confronti dello studente». Da quanto si apprende, nel video incriminato il prof non sembra essere spaventato dalla pistola. A un certo punto, infatti, gli dice: «Addirittura una pistola…». Il ragazzo, in passato, sempre secondo il Corriere Fiorentino, avrebbe umiliato e offeso altri insegnanti, interrompendo le lezioni. Nelle ultime settimane sembra che andasse in giro per i corridoi dell’istituto con la pisola infilata nella cintura, dietro la schiena.


Foto in copertina di repertorio

Leggi anche: