Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Ucraina, a Energodar i russi sparano sui manifestanti – Il video

Dall’inizio del conflitto si sono svolte varie manifestazioni nella città sul Dnepr per chiedere il rilascio del vicesindaco e protestare contro l’occupazione russa

Un gruppo di manifestanti nella città ucraina di Energodar, non lontana da Zaporizhia, è stato messo a tacere coi proiettili dai militari russi, che hanno sparato per disperderli. Non è la prima volta che gli abitanti di Energodar manifestano per ribadire la loro volontà di rimanere in territorio ucraino. Inoltre, il 20 marzo il vice sindaco della città, Ivan Samoidiuk, è stato rapito dai russi, e il sindaco Dmytro Orlov ha chiamato tutti i cittadini a farsi sentire per chiedere che Samoidiuk che venga rilasciato.


Leggi anche: