Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Minacciava di avvelenare l’acqua e i prodotti dei supermercati: arrestato

Ha operato dall’agosto 2021 al maggio 2022. Scriveva attraverso sistemi di anonimizzazione per non farsi rintracciare

Un uomo che minacciava di avvelenare l’acqua e i prodotti alimentari nei supermercati è stato arrestato su ordine della procura di Roma. Secondo l’accusa il cittadino italiano di 47 anni residente nella provincia di Trieste inviava email anonime attraverso provider esteri alle aziende chiedendo il pagamento in criptovaluta di grandi somme di denaro. Altrimenti avrebbe avrebbe contaminato con cianuro e solfato di tallio (un topicida) i prodotti. L’indiziato avrebbe pubblicato anche video dimostrativi sulle modalità di avvelenamento.


L’uomo ha operato dall’agosto 2021 al maggio 2022. Scriveva attraverso sistemi di anonimizzazione per non farsi rintracciare. La minaccia prevedeva anche la successiva divulgazione, attraverso gli organi di stampa, dell’avvenuto avvelenamento dei prodotti, con potenziale rilevantissimo allarme sociale, danno di immagine ed economico per le aziende. Gli inquirenti spiegano che dalle indagini è emerso che tali azioni non sono state poste in essere e non risulta che si sia mai verificato l’avvelenamento di prodotti alimentari e di acque, anche grazie alle indagini.


Leggi anche: