Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

I quattro poliziotti accusati di aver aggredito un gruppo di 17enni a Roma: «Ci hanno picchiato senza chiederci i documenti»

I ragazzi erano diretti al McDonald’s di piazza La Salle a Battistini quando sono stati fermati dalle due volanti

Schiaffi, spintoni, gomiti dietro la schiena, teste sul cofano della macchina. E frasi come «quando vedi la polizia devi abbassare lo sguardo». Emergono ulteriori dettagli sulla denuncia presentata da tre ragazzi di 17 anni, che accusano quattro poliziotti di averli picchiati senza motivo in via Giambattista Pagano nel quartiere Aurelio a Roma la sera del 9 giugno scorso. Dell’episodio circola anche un video che ritrae la “fuga” delle due Alfa Romeo Giulietta e di cui oggi l’edizione romana di Repubblica pubblica un frame. I ragazzi erano diretti al McDonald’s di piazza La Salle a Battistini quando sono stati fermati dalle due volanti. Da cui sono scesi quattro agenti: «Uno di corporatura esile e calvo, un altro con la barba incolta e capelli scuri di media lunghezza e accento partenopeo, il terzo con barba corta brizzolata e capelli molto corti e il quarto di corporatura robusta con indosso occhiali da vista».


I quattro li hanno aggrediti senza motivo: «Ve ne dovete andare affanculo sennò ve piamo a pizze», avrebbe detto uno di questi secondo la denuncia. Un ragazzo ha ricevuto uno schiaffo al volto, un altro è stato afferrato per un braccio e sbattuto contro un muro. E un altro dettaglio che emerge oggi è che non sono stati identificati: «Gli agenti non ci hanno chiesto nulla, né le generalità, né i documenti. Non abbiamo capito perché siamo stati fermati e percossi in quel modo».


Leggi anche: