Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Scoperto un nuovo buco nell’ozono: «È sette volte più grande di quello sull’Antartico»

Si troverebbe sopra le regioni tropicali da oltre 30 anni: «Incredibile che non sia stato individuato prima»

Un nuovo buco nell’ozono è stato scoperto sopra le regioni tropicali, e sarebbe sette volte più grande di quello che incombe sull’Antartico. A differenza di quest’ultimo, il buco nell’ozono scoperto dagli scienziati dell’Università di Waterloo, in Canada, non risentirebbe del variare delle stagioni e resterebbe quindi “aperto” tutto l’anno (quello sull’Antartico si spalanca durante la stagione primaverile): secondo lo scienziato a capo del team, Qing-Bin Lu, sarebbe presente da oltre 30 anni. «Sembra incredibile che non sia stato scoperto in precedenza – ha commentato lo scienziato in un’intervista rilasciata alla testata inglese The Independent – ma esistono alcune sfide intrinseche nel fare questa scoperta». «I tropici – ha continuato Lu – costituiscono metà della superficie del pianeta e ospitano circa la metà della popolazione mondiale. La presenza di questa singolarità costituisce motivo di preoccupazione globale». Il buco nell’ozono, ha aggiunto, «può provocare un aumento delle radiazioni Uv», causando un aumento dei rischi di tumori della pelle, cataratta e altri effetti negativi sull’intero ecosistema tropicale.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: