Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Gli urlano «secchione» e gli piantano una matita nella testa, l’orrore contro un 14enne a scuola

Il ragazzo, che frequenta un istituto di Parma, è stato ricoverato al pronto soccorso per trauma cranico e frattura del naso

Prima l’epiteto «secchione», poi la matita conficcata in testa e gli schiaffi. La vittima dell’ultimo episodio di bullismo e violenza è un ragazzo di 14 anni iscritto al primo anno di una scuola superiore di Parma. La vittima si trova ora al pronto soccorso con una prognosi di 20 giorni per trauma cranico e frattura delle ossa nasali. Sulla vicenda stanno indagando i Carabinieri di Parma, dopo la denuncia sporta dalla famiglia in seguito al referto medico. «Lo hanno minacciato e hanno iniziato a colpirlo con degli schiaffi», ha racconta la sorella del ragazzo alla Gazzetta di Parma. «Quando ho saputo quello che stava accadendo ho personalmente chiamato la scuola, ho parlato con qualcuno della direzione spiegando cosa stesse succedendo». Quello, però, non è stato l’ultimo episodio di violenza. Pochi giorni fa, un compagno di scuola ha colpito il quattordicenne con un pugno alla nuca e uno al volto. Poi, una volta arrivati in classe, lo avrebbe calpestato più volte, fino a quando il persone dell’istituto è intervenuto e la vittima è stata accompagnata in ospedale.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: