Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Un Canadair si schianta sull’Etna, l’incidente durante lo spegnimento di un incendio

L’aereo aveva appena fatto il carico di acqua ed era diretto sulla zona coinvolta dal rogo. A bordo c’erano due piloti

Un Canadair, durante un’operazione di spegnimento, è precipitato dopo essersi schiantato alle pendici dell’Etna. L’incidente è avvenuto nella zona di Linguaglossa, dove era in azione per contrastare l’avanzare di un vasto incendio. Nei video circolati in rete si vede il momento dell’impatto. Il velivolo si trovava a a bassa quota, stava compiendo una virata per ritrovarsi sopra la zona su cui sganciare il l’acqua contenuta nel serbatoio. Subito dopo, il canadair sembra urtare il suolo, uno scontro fatale che fa perdere il controllo dell’apparecchio, che si schianta e prende fuoco. «Ci sono state diverse esplosioni dopo che il canadair è caduto. L’aereo è distrutto e i vigili del fuoco stanno cercando i due piloti», ha spiegato il direttore della Protezione civile regionale Salvatore Cocina. Nel frattempo, squadre di soccorritori, carabinieri e personale del 118 sono accorsi sul luogo dell’incidente. Il canadair, partito da Lamezie Terme, aveva appena fatto rifornimento in mare, vicino a Giarre, per riprendere le operazioni di spegnimento dell’incendio scoppiato vicino al monte Calcinera, quando con la carena ha urtato la costa della montagna. Il comando dei Vigili del Fuoco fa sapere che ad essere precipitato è il Canadair numero 28 della flotta della società Babcock Italia, la società che da oltre 35 anni fornisce servizi antincendio aerei. Il presidente della regione Sicilia Renato Schifani è stato informato dell’incidente e sta seguendo da vicino la vicenda.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: