Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Nuovo raid ambientalista in un museo, stavolta colpito il capolavoro de «La ragazza con l’orecchino di perla» – I video

Nel corso del blitz uno degli attivisti ha dichiarato di fronte ai visitatori: «Come vi sentite quando qualcosa di meraviglioso e inestimabile viene apparentemente distrutto davanti ai vostri occhi? È la stessa sensazione di quando vedete il pianeta che viene distrutto»

Tornano a colpire gli attivisti di Just Stop Oil. Questa volta è La ragazza con l’orecchino di perla di Jan Vermeer, custodito nel museo Mauritshuis dell’Aia. Due ecologisti si sono incollati, uno al quadro del 1665, e l’altro al muro, vicino alla cornice. Quest’ultimo ha poi versato della salsa di pomodoro addosso all’altro dichiarando: «Come vi sentite quando qualcosa di meraviglioso e inestimabile viene apparentemente distrutto davanti ai vostri occhi? È la stessa sensazione di quando vedete il pianeta che viene distrutto». Successivamente, sono intervenute le forze dell’ordine hanno portato via i due attivisti. Il museo ha fatto sapere che in seguito all’attacco il dipinto non è stato danneggiato. La polizia, invece, ha dichiarato di aver arrestato tre persone in relazione all’evento, ma non ha fornito ulteriori dettagli. La protesta di oggi arriva ad appena due settimane da quella che – sempre per mano degli attivisti di Just Stop Oil – aveva imbrattato I Girasoli di Van Gogh. Domenica scorsa, un gruppo tedesco, Letze Generation (Ultima generazione) aveva lanciato del purè di patate contro un quadro di Monet. A luglio, invece, attivisti di erano incollati alla Primavera di Botticelli, custodita a Firenze negli Uffizi


Continua a leggere su Open


Leggi anche: