Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Soumahoro, la conferma della procura di Latina: indagata la suocera del deputato

Il fascicolo è stato aperto con l’ipotesi di malversazione: al centro dell’indagine la gestione delle cooperative Karibu e Consorzio Aid

Si aggiunge un nuovo tassello al caso scoppiato nel weekend attorno alla figura del deputato Aboubakar Soumahoro in riferimento alle due cooperative nel mirino dalla procura di Latina e che vedono tra i soci e gli amministratori la moglie (Liliana Murekatete) e la suocera (Marie Thérèse Mukamitsindo) del deputato di Sinistra Italiana. Secondo le ultime indiscrezioni riportate da Ansa, a essere indagata è la suocera di Soumahoro, coinvolta nell’inchiesta sulla gestione delle coop KaribuConsorzio Aid. Il fascicolo della procura, da quanto si apprende, è stato aperto nei suoi confronti per l’ipotesi di malversazione. L’indagine, inizialmente a modello 45, ovvero senza indagati e senza ipotesi di reati, era stata aperta in seguito alle segnalazioni arrivate da Gianfranco Cartisano, sindacalista responsabile della Uiltucs di Latina su presunte irregolarità nei pagamenti degli stipendi dei lavoratori, presunte fatture false e condizioni indecenti nei centri di accoglienza. Oltre all’inchiesta giudiziaria è emerso anche che da mesi sono in corso accertamenti dell’Ispettorato del lavoro. La conferma era arrivata nel primo pomeriggio di oggi – mercoledì 23 novembre – all’Ansa da fonti dello stesso Ispettorato, precisando inoltre che gli atti – «avviati in base le denunce di alcuni lavoratori» – erano «in via di conclusione».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: