Lombardia, possibile candidatura del virologo Pregliasco alle regionali: «C’è la mia disponibilità» – Il video

Il direttore sanitario del Galeazzi di Milano chiarisce, però, di non aver avuto ancora alcun contatto con i partiti che correranno alle elezioni

Non è più una novità la candidatura alle tornate elettorali di medici diventati celebri durante la pandemia. Pierluigi Lopalco, consigliere regionale in Puglia, e Andrea Crisanti, oggi senatore del Pd, ne sono un esempio. Da oggi, la scienza lancia nell’agone politico un altro suo esponente. Fabrizio Pregliasco, virologo e direttore sanitario dell’istituto Galeazzi di Milano, ha offerto la sua disponibilità a candidarsi alle imminenti elezioni regionali lombarde. «La disponibilità c’è, perché essere volontario significa fare politica, nel senso più alto del termine, e fare qualcosa per il bene della propria comunità. C’è bisogno di dare la voce al terzo settore e, in questo senso, potrei contribuire». Lo ha dichiarato a margine del congresso nazionale Anpas, fra le più grandi associazioni laiche di volontariato in Italia di cui Pregliasco è, appunto, presidente. Il virologo non si è espresso sull’eventuale forza politica che potrebbe appoggiare la sua candidatura. A una domanda del cronista di Vista su possibili convergenze con il Movimento 5 stelle, Pregliasco ha risposto: «Non ho avuto nessun contatto, ma credo che ci sia bisogno, al di là della mia persona, di qualcuno che operi nel terzo settore per orientare le istituzioni e far sì che il terzo settore non sia una stampella del welfare, ma una parte attiva della vita comunitaria». Date le posizioni assunte in ambito sanitario contro il governo Meloni, è verosimile che il virologo possa schierarsi con un soggetto politico dell’alveo del centrosinistra.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: