Il giallo di Riccardo, morto in un incidente. I genitori: «Doveva laurearsi». Ma l’università smentisce

L’ipotesi suicidio al vaglio degli investigatori

Riccardo Faggin, 26 anni, di Abano Terme, studiava Scienze infermieristiche a Padova. Poco dopo la mezzanotte di domenica è finito fuori strada con la sua auto, un’Opel Corsa in via Romana Aponense nel padovano. Lui è morto sul colpo. E il giorno dopo, ha raccontato la famiglia, era pronta la sua festa di laurea. Ma l’Università ha smentito che il ragazzo dovesse discutere la tesi di laurea. Il Corriere della Sera racconta oggi che Riccardo abitava con i genitori e il fratello minore a poco più di un chilometro dal luogo dell’incidente. Gli investigatori stanno passando al vaglio gli elementi utili per ricostruire la dinamica dell’incidente. I genitori avevano decorato l’esterno della casa per festeggiare: «Stiamo cercando di capire anche noi che cosa sia accaduto – ha dichiarato il padre al quotidiano -. È un momento incredibilmente difficile e confuso, abbiate pazienza vi prego, non abbiamo nemmeno la forza di parlare».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: