La Russia: «L’aeroporto di Kursk è stato attaccato con un drone» – Il video

Un serbatoio di carburante ha preso fuoco. Per ora non sono segnalate vittime

Un drone ha attaccato un aeroporto nella regione russa di Kursk, al confine con l’Ucraina. Lo sostiene sui social network il governatore della regione Roman Starovoyt, il giorno dopo che il ministero della Difesa di Mosca ha accusato l’Ucraina di aver tentato di colpire obiettivi all’interno del territorio della Federazione russa sempre con droni «di fabbricazione sovietica». Secondo il racconto del governatore un serbatoio di carburante ha preso fuoco, mentre per adesso non sono segnalate vittime. Starovoyt non ha esplicitamente accusato Kiev. Ieri un’esplosione all’aeroporto di Ryazan ha provocato tre morti e cinque feriti. Nessuna vittima nell’attacco all’aerodromo di Engels.


Video da: Nexta su Twitter


Continua a leggere su Open

Leggi anche: