Messaggi di odio contro Liliana Segre, la procura di Milano indaga per minacce e diffamazione con aggravante razzista

Tra i 24 autori di insulti e anche minacce di morte nei confronti della senatrice a vita c’è anche Chef Rubio

È stata aperta un’inchiesta per minacce e diffamazione aggravata dall’istigazione all’odio razziale da parte della procura di Milano, che ha aperto un fascicolo di indagine dopo la denuncia presentata lo scorso martedì dalla senatrice a vita Liliana Segre nei confronti di 24 persone, tra cui anche Chef Rubio. Sui messaggi degli haters sui social a carattere antisemita, con insulti e anche minacce di morte nei confronti della testimone della Shoah indagano ora i carabinieri che stanno procedendo all’identificazione formale degli autori dei messaggi per procedere all’iscrizione nel registro degli indagati.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: