Le scuse di Sallusti a Bersani per la gaffe sul regalo di Natale alla moglie: «Mi sono sentito una m…»

Il direttore di Libero ha rivelato di aver ricevuto un messaggio da Bersani dopo la pubblicazione della foto dell’ex segretario dem da Louis Vuitton

«Mi sono sentito una me**a». Con queste parole il direttore del quotidiano Libero Alessandro Sallusti fa mea culpa dopo aver pubblicato una foto in prima pagina di Pier Luigi Bersani fuori da un negozio di Louis Vuitton a Roma, rovinando – di fatto – la sorpresa del regalo di Natale per la moglie dell’ex segretario del Pd. Nel suo podcast di venerdì scorso, Sallusti aveva raccontato di «non aver resistito» a mettere in prima pagina la foto del segretario dem in una delle boutique del marchio di lusso, ironizzando – inoltre – sul fatto che «il paladino della sinistra operaia frequentasse gli stessi negozi dei milionari». Dichiarazione, quella di Sallusti, che ha scatenato non poche ironie sui social: «Bersani da Vuitton. Poi va al La 7 a parlarci delle disuguaglianze», ma anche «Il compagno Bersani va a fare shopping da Louis Vuitton».


La shitstorm sui social

Dopo il commento del direttore di Libero nel giro di poche ore, – come racconta lo stesso Sallusti – è arrivata la risposta di Bersani che tramite un messaggio privato ha ribadito che non c’era «niente da obiettare, ognuno fa il suo mestiere come ritiene. Dispiace soltanto di vedere rovinata la sorpresona di Natale per mia moglie». Così Sallusti, che aveva esordito nel podcast parlando delle querele ricevute in carriera, ha ammesso di essere andato in crisi dal messaggio “elegante” di Bersani. A Corriere della Sera il direttore è poi tornato sulla questione ribadendo che «la battuta contro di lui (Bersani, ndr) era un classico a cui non sono riuscito a resistere. Quando ho ricevuto il suo messaggio ci sono rimasto veramente male. Ho aspettato qualche giorno, perché non sapevo cosa dirgli. Poi ci ho riflettuto e ho deciso di fare pubblicamente mea culpa. Per un altro non lo avrei fatto, ma lui è veramente una bella persona. Questa mattina mi ha mandato un messaggio di stima e mi ha detto che le mie parole valgono un regalo di Natale». 


Continua a leggere su Open

Leggi anche: