Elena Gianini Belotti: è morta la scrittrice e femminista autrice di «Dalla parte delle bambine»

Tra le fondatrici del Centro Nascita Montessori di Roma, il suo libro ha venduto 600 mila copie

Elena Gianini Belotti, pedagogista e scrittrice oltre che esponente di rilievo del femminismo italiano, è morta a Roma nella notte di Natale all’età di 93 anni. Gianini Belotti è stata la prima a parlare di sessismo nell’educazione nel libro “Dalla parte delle bambine”. Insegnante nella Scuola Assistenti d’Infanzia Maria Montessori, nel 1960 partecipò alla fondazione del Centro Nascita Montessori di Roma, di cui divenne direttrice. Nel centro le gestanti venivano preparate psicologicamente al parto e alla cura del bambino. Il suo primo libro “Dalla parte delle bambine”, pubblicato da Feltrinelli nel 1973, parlava del lavoro negli asili nido e analizzava «l’influenza dei condizionamenti sociali nella formazione del ruolo femminile nei primi anni di vita». Ovvero «come la società vuole che diventiamo donne, fin dalla nascita, o meglio, fin da quando siamo nel grembo materno». L’opera è stata ristampata in 57 edizioni e ha venduto più di 600 mila copie, oltre a essere tradotta in 15 lingue. Successivamente nel Centro arrivarono i primi incontri sui metodi contraccettivi e sull’educazione sessuale, oltre alle consulenze a domicilio sui problemi infantili nei primi tre anni di vita. Più tardi il Centro Nascita ha assunto la gestione di alcuni asili nido aziendali. L’attuale biblioteca, curata proprio da Gianini Belotti, conta più di 3 mila libri.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: