Il messaggio di Giorgia Meloni sul Tricolore nel Giorno della Bandiera: «Vogliamo ricucire ciò che è stato strappato»

La premier: rappresenta lo spirito di sacrificio nel mondo

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha pubblicato un messaggio in occasione della Giornata nazionale della bandiera. «In un famoso quadro del 1920 Cafiero Filippelli dipinge una donna intenta a rammendare un Tricolore. Un’immagine straordinaria, metafora del nostro impegno quotidiano. Ricucire ciò che è strappato, riannodare i fili del nostro stare insieme, riscoprirsi comunità. È questa la strada che intendiamo seguire per liberare le energie migliori della nazione. E rendere l’Italia ancor più protagonista in Europa e nel mondo», esordisce la premier. E ancora: «Oggi l’Italia celebra la Giornata nazionale della Bandiera. La nazione festeggia il Tricolore nato nel 1797 a Reggio Emilia che in questi 226 anni ha accompagnato e ispirato il cammino del popolo italiano. Consacrata nella Costituzione, la Bandiera è il simbolo dell’Unità nazionale, racchiude i valori di libertà, solidarietà ed uguaglianza sui quali si fonda la nostra Patria e incarna quello straordinario patrimonio storico, culturale e identitario che universalmente viene riconosciuto all’Italia». Per la presidente del Consiglio «nel mondo il Tricolore rappresenta lo spirito di sacrificio e la capacità di donarsi al prossimo dei nostri militari impegnati nelle missioni di pace, è la bandiera che i nostri diplomatici tengono alta nella difesa dell’interesse nazionale, sono i colori che i nostri connazionali all’estero hanno nel cuore e che mettono in ogni cosa che fanno».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: