Beppe Grillo entra bendato all’Oxford Union

di OPEN

Curiosità e polemiche hanno accompagnato l’intervista al comico genovese, intervistato dal celebre club dell’università inglese

Beppe Grillo è entrato bendato all'incontro con gli studenti dell'Università di Oxford. «Ha detto dinonvoler guardare in faccia la fine della democrazia britannica -ci spiega uno degli spettatori -. Si riferiva ovviamente ai negoziati sulla Brexit ancora in atto e alle voci di un secondo referendum sull’uscita della Gran Bretagna dall’Unione europea, che avrebbe vanificato il primo referendum, mettendo in pericolo la democrazia».

Il fondatore del Movimento 5 Stelle è stato accolto da molte critiche: alcuni studenti lo hanno definito "un pericoloso estremista", altri lo hanno paragonato all'ex stratega di Donald TrumpSteve Bannon, ma c'è anche chi ha sottolineato l'importanza di ascoltare le sue parole. Il dibattito non ha soddisfatto le aspettative di molti:«La Oxford Union ha fatto bene a invitarlo – ha detto a Open una studentessa – ma è stata un’opportunità persa. Sarebbe stato interessante avere una discussione produttiva sulla natura del populismo, il futuro politico dell’Italia, e le convenzioni politiche, filosofiche e scientifiche di Grillo. Invece, la realtà dell’evento è stato un pubblico volenteroso ma confuso, e un monologo incoerente e povero di contenuti».